Home > Campagne sociali > Progetto Mimosa: dietro un piccolo fiore, un grande gesto d’amore

Progetto Mimosa: dietro un piccolo fiore, un grande gesto d’amore

Domenica 8 marzo, sarà la giornata nazionale del “Progetto Mimosa”. I volontari ANT saranno nelle maggiori piazze italiane ad offrire mimose. I fondi raccolti andranno a sostegno di ANT che collabora con il Progetto Mimosa per la prevenzione della recidiva del tumore all’ovaio, realizzato dall’azienda farmaceutica Menarini.

menarinimimosa
“La Fondazione ANT ha sempre sostenuto il Progetto Mimosa – dichiara Angela Carpiati, Direttore della Ricerca Clinica del Gruppo Menarini – e continua a credere in tutti i ricercatori che combattono la battaglia contro il tumore all’ovaio. Per questo ringraziamo tutti i volontari per aver contribuito ad informare ed assistere tutte le donne che necessitano informazioni sul tumore all’ovaio e sullo Studio Mimosa. Come disse il prof. Pannuti 2 anni fa, siamo consapevoli di correre una lunga maratona che necessita di tanto fiato, gambe e cuore, ed in questo ANT ci ha insegnato davvero tanto!””La Fondazione ANT Italia Onlus crede fermamente nella potenzialità della prevenzione – afferma Raffella Pannuti, Segretario Generale ANT – e la prestigiosa collaborazione con Menarini è un ulteriore modo per sostenere il nostro progetto “Eubiosia”, un progetto di Vita”.
Progetto Mimosa: Lo Studio Mimosa, iniziato l’8 Dicembre del 2006 e condotto a livello mondiale in 151 centri ospedalieri, è rivolto alle donne che combattono il cancro dell’ovaio. Ogni anno nel mondo circa 200.000 donne vengono colpite da questo tumore, che è ad alto rischio di recidive ed ha il primato di tasso di mortalità tra i tumori ginecologici della donna. L’obiettivo dei ricercatori del Gruppo Menarini è quello di verificare l’efficacia e la sicurezza della vaccinazione con Abagovomab, un vaccino mirato a prevenire o ritardare la ricomparsa della malattia. A Dicembre 2008, è stata conclusa la fase di arruolamento a 2 anni dall’inclusione della prima paziente, ed è stato raggiunto il target di 870 pazienti entrate nello studio MIMOSA. Le donne dello STUDIO MIMOSA continueranno a ricevere il vaccino ogni mese e a fare i controlli necessari per assicurare lo stato di remissione della loro malattia, come da protocollo, fino a Dicembre 2010, allorquando matureranno i risultati sul beneficio del vaccino Abagovomab.

  1. Non c'è ancora nessun commento.
  1. No trackbacks yet.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: