Home > News In Oncologia > Nanosfere di oro dotate di un peptide di targeting sono in grado di trovare le cellule del melanoma, penetrare profondamente, e poi bruciare il tumore.

Nanosfere di oro dotate di un peptide di targeting sono in grado di trovare le cellule del melanoma, penetrare profondamente, e poi bruciare il tumore.

Nanosfere di oro dotate di un peptide di targeting sono in grado di trovare le cellule del melanoma, penetrare profondamente, e poi bruciare il tumore.

Un gruppo di ricerca dell’Università del Texas e dell’ Anderson Cancer Center guidato dal Prof. Chun Li,  ha pubblicato questi risultati nel  numero di Febbraio della rivista Clinical  Cancer Research , enfatizzando la prospettiva, non lontana di un prossimo utilizzo delle nanoparticelle per bersagliare e trattare attivamente i tumori dal punto di vista molecolare.Le nanoosfere di oro opportunamente scaldate da un fascio laser sono in grado di determinare nelle cellule di Melanoma di topo danni molecolari di gran lunga maggiori.

  1. Non c'è ancora nessun commento.
  1. No trackbacks yet.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: